Chi siamo

L’attività della Ditta Porcelli inizia negli anni 60 a Milano, per volontà di Bartolomeo Porcelli, capostipite di una famiglia di imprenditori che oggi vede la terza generazione alla guida dell’azienda.

Il vivere con i piedi ben saldi a terra ma con lo sguardo sempre rivolto al futuro ,l’intraprendenza, la voglia di creare qualcosa di nuovo in un settore e in un mercato ancora agli arbori ma di cui capisce già le immense potenzialità, sono i fattori che orientano le scelte di Bartolomeo che punta su una attività quasi del tutto innovativa, decidendo di raccogliere e “dare di nuovo vita” a ciò che gli altri gettano via: la carta da macero.

Una scelta che viene premiata e che fa crescere rapidamente l’azienda, investendo così nel 1981 tutte le risorse nella creazione di una nuova sede operativa di circa 10.000 mq sempre a Milano in via Ripamonti.

Pochi anni dopo, a causa della scomparsa prematura di Bartolomeo, l’eredità industriale viene raccolta dal figlio Alessio.

E’ infatti Alessio Porcelli a plasmare la Ditta Porcelli nella sua forma attuale, a strutturarla e organizzarla modernamente, proponendosi al mercato pubblico e privato come un partner efficiente, affidabile e competente nel recupero e riciclo della carta. L’impegno costante e le continue scelte ragionate e ponderate effettuate da Alessio nel corso degli anni hanno creato quelle basi solide su cui ancora oggi l’azienda si poggia.

Nel 2007 entra in azienda anche Emanuele Porcelli, dinamico esponente della terza generazione di imprenditori, che ripropone sin dai primi giorni lo spirito propositivo e la passione per questo lavoro tipici del nonno Bartolomeo.
A lui il compito di imprimere alla Ditta Porcelli una ulteriore spinta propulsiva attraverso innovazione tecnologica, razionalizzazione dei processi accompagnati da un continuo aumento delle capacità produttive e soprattutto una proiezione costante verso i mercati globalizzati.